Come Discutere La Tesi Di Rina C

3 domande per scrivere un buon testo Come creare un font di studio perfetto

Ma tuttavia ripetutamente doveva affrontare varie organizzazioni filantropiche, soprattutto abbastanza spesso ha visitato le sessioni di una lampada magica e viste di dissoluzione cosiddette organizzate dal prete di comune. Charlie ha avuto interesse così non per bibbia leale e repertorio evangelico di sessioni di una lampada magica e la tazza libera di caffè che è stato dato a fine di una sessione.

Piccolo Charlie che è rimasto l'orfano veramente trascurato è stato minacciato dalla camera obbligatoria in un riparo o in un ospizio di mendicità che appena avrebbe l'influenza benefica su sviluppo delle sue capacità creative.

Nella luce dei fatti della biografia creativa di Charles Spencer Chaplin detto sopra la leggenda su lui "particolarmente il cinema" l'origine è insolvente. In un cinema Chaplin - l'attore teatrale professionale con un'esperienza di tredici anni - portato non abilità solo magistrale dell'attore di varietà, ma anche tradizioni realistiche di clownery inglese, tradizione di teatri di gente democratici.

Il bambino lanciato chi Charlie, il salvataggio del domestico di ragazza bada, il fiorista cieco e la sua amicizia con il vagabondo - tutte queste situazioni sono sul bordo del sentimentale. E, forse, l'attrice vecchia ha pianto su spari perché il suo cuore sensibile, vecchio è stato toccato da questi motivi sentimentali?

Ma questo perdente ha la vocazione, l'appuntamento. Trova il bimbo lanciato nel film "Kid", gli bada, l'alleva, diventa attaccato a esso con tutto il cuore e quando il bambino cresce, Charlie lo restituisce a madre che è diventata l'attrice ben nota e perquisisce del figlio alla ricerca.

Questo perdente fa l'accattonaggio con un tipo di Garun-al-Rashida che porta a felicità della gente. Ma qui che è interessante che è caratteristico quasi per tutti i film di Chaplin: ogni volta questa cura di persona straniera diventa una fonte delle sue disgrazie. Ogni volta, salvando altri, organizzando i loro destini, portandogli la felicità, con ciò si porta dolori e i fallimenti lui (stesso). Questo motivo soggetto è migliorato e si sviluppa da un quadro in un quadro.

Chaplin ha cambiato il comico in poetico, ha fatto un comico ingannare un elemento di poesia elevata. Nei suoi film il comico smise di essere basso, la famiglia, ruvido, privo di sensi come quello che funzionò nei primi nastri comici creati dalla cinematografia americana di un'era di fioritura. È diventato notevole e considerevole.

Il cambiamento nell'arte di Frank Tinney è diventato non solo un soggetto di "Festone lightings" - questo soggetto è fino a un certo grado caratteristico e per Chaplin. Chaplin, così come Kalvero, ha invecchiato e anche "ha cominciato una boscaglia per guardarsi in anima". L'ultima espressione non abbastanza precisamente caratterizza il processo che avviene nella creatività di Chaplin. Guardandosi in anima, lui nello stesso momento fissamente e occhiate affilate vedentemente per poco di tempo in quale vite, e a società, questo dintorno. Charlie, l'eroe costante di decine i suoi film, ha cessato interessare Chaplin, l'attore ha cresciuto freddo all'eroe. Ma fisso con quello che considera la società, aumentata molte volte. Qui la ragione di creazione di "Monsieur Verdu", e poi "Il re in Nuova York" sono coperti.

A "standard" Chaplin ha studiato questa relazione non solo a Gavitello Leyno, Littl Titcha e Freda Carnot. I suoi interessi non sono stati limitati ad arte moderna a esso gli attori di varietà. Lui attentamente e vita fissamente studiata e dogana di abitanti di Kennington, Lambet ed East End. I più piccoli dettagli di una causa, le ombre impercettibili di andatura, un modo di parlare e gesticolare, raggiungono gli omnibus inondati con passeggeri o bisticciarsi con vicini - tutto questo ha interessato Chaplin, in tutto questo che ha visto la manifestazione dei caratteri certi che si sono sviluppati nell'atmosfera di quarti miseri di Londra.

Tutti loro contraddiranno l'un l'altro. Questo è la persona fiera e patetica, onesta e furba, impudente e timida, ingenua e furba, vigorosa e pigra, vigliacca e coraggiosa. Qualcosa umano non è estraneo a esso - né le debolezze, né i vantaggi, ma principalmente perché la lotta delle sue qualità interne sempre vince e trionfa alta e nobile che la sua immagine è subordinata a coscienza di appuntamento alto della persona che è risolutamente estraneo la prosa quotidiana che lo circonda, l'autointeresse, il calcolo. Essere umano e umanità - qui senso e un soggetto di un'immagine di Charlie, un soggetto di creatività di Chaplin.